Sabadì è il giorno che forse non esiste.
È il giorno in cui rallentiamo, in cui riflettiamo su cosa sia veramente importante.
È il giorno in cui pensiamo a cosa sia la qualità della vita e a quello che facciamo per raggiungerla.
È il giorno in cui proviamo a prenderci il giusto tempo per godere delle piccole cose.
È il giorno in cui ritroviamo il gusto dimenticato delle albicocche che raccoglievamo in campagna da piccoli.
È il giorno in cui scopriamo quanto possa essere diversa una mela da un’altra.