In soli 5 anni i nostri packaging stati pubblicati in più di 20 libri di design e in innumerevoli magazine on line!

Sabadì è  ricerca, innovazione, passione, qualità non solo nelle materie prime che scegliamo e nei prodotti che facciamo ma anche in come li “vestiamo”.

Qualche anno fa, un importante rivista di design mi intervistò e mi chiese che cosa fosse per me il packaging, risposi così:

“Ciò che rende percepibile la natura e il significato del prodotto nella ricerca della sua forma di bellezza. Il packaging deve esprimere soprattutto “verità” : eliminare quanto non è coerente con essa porta al naturale cambiamento della forma”

Molti in questi anni mi hanno chiesto (e altrettanti probabilmente si saranno chiesti) come faccia Sabadì ad essere sempre così visivamente efficace.

La risposta è di difficile articolazione e di non meno complicata intuizione temo, tuttavia ritengo che sia sintetizzabile principalmente nella comprensione del fatto che un processo di creazione artistica per committenza sia tanto più efficace quanto più parta da un pensiero chiaro del committente e da una profonda condivisione con il designer.

Esiste poi la fortuna!

E la fortuna nel nostro caso è stata quella di trovare la magia di questo scambio intellettuale con  Happycentro, uno degli studi di design più ricercati a livello internazionale, che fanno del loro approccio “artigianale”, fatto di pensiero e “saper fare”,  la loro capacità distintiva unica.

E’ un alchimia difficilmente replicabile, fatta di lunghissimi confronti intellettuali su filosofia, storia del design, comportamenti di consumo, realtà e percezione ma anche di molte risate e una condivisione maniacale nella cura del dettaglio.

Sono passati solo 5 anni , abbiamo più di venti pubblicazioni in libri di design internazionali e nella comunità dei designer i progetti di Sabadì/Happycentro sono ormai un cult!

Siamo solo all’inzio.